mercoledì 21 luglio 2010

Tutorial - Effetto Orton


Qualche tempo fa vi parlavo di Hdr, ora vi parlerò di un'altra meravigliosa tecnica che ho scoperto per elaborare le fotografie, l'effetto Orton.
Questa tecnica permette di creare quel classico effetto sfumato, evanescente, che dà corposità e morbidezza all'immagine e che si vede in molte fotografie professionali.

Ecco come esempio pratico una mia elaborazione, prima e dopo.


Questo effetto prende il nome dal suo inventore e risale ai tempi della pellicola. Si basa sul principio di sovrapporre due foto identiche ma con diversa messa a fuoco, entrambe sovraesposte. Ora che possiamo usare il pc e un programma di elaborazione di immagini è molto semplice realizzarlo.

Ora spiego la tecnica da me usata, elencando i semplici passaggi da seguire comuni in ogni software di elaborazione che si rispetti; non indico i comandi da usare, perchè variano in base al software usato:

1_ Aprire l'immagine nel software di elaborazione preferito (io ho usato Serif PhotoPlus)

2_duplicare il livello

3_applicare al livello appena duplicato il metodo scolora (screen)

4_unire i livelli

5_duplicare il livello appena unito

6_applicare al livello appena duplicato una sfocatura gaussiana (gaussian blur) in modo che siano riconoscibili le forme ma non i dettagli

7_applicare al livello il metodo moltiplica.

NB. Usando un valore di blur minore si può usare questa tecnica anche solo per minimizzare le rughe del viso nelle foto di persone.

Links:
Pcin.net
Freedreamer

2 commenti:

  1. Bellissimo effeto!!
    Grazie, ho appena scoperto il tuo blog e mi piace molto!

    RispondiElimina